Quel che resta del Psi

riccardo-nencini-maurizio-lupi-ettore-incalza.jpg

Riccardo Nencini, segretario del Psi

Credevate che il partito socialista fosse morto dopo Tangentopoli? E invece no, forse non gode di ottima salute, ma esiste ancora e proprio in queste ore sta decidendo del suo futuro. Infatti oggi a Roma si è concluso il  Congresso nazionale straordinario del partito. I lavori si sono aperti con un omaggio a Filippo Turati, del quale è stato letto l’intervento del 1921, anno della scissione che portò alla nascita del Pci.

Il congresso ha riconfermato segretario il toscano Riccardo Nencini, viceministro dei Trasporti dell’attuale governo e di quello precedente guidato da Matteo Renzi. Nel suo intervento di oggi Nencini ha detto che serve uno schieramento ampio che vada da Pisapia ai popolari e ha proposto di convocare una conferenza programmatica a giugno insieme a tutti questi sogetti. Dove? Ovviamente a Milano, città che sembra essere decisiva non solo per il futuro del Pd (sia Renzi che Orlando vi hanno già fatto tappa), ma per quello dell’intero centro-sinistra.

Il congresso aveva tra gli altri obiettivi quello di valutare le possibili future alleanze e proprio su questo tema è nato uno scontro tra Nencini e Bobo Craxi che insieme ai suoi di Area socialista ha disertato l’incontro, definendolo un «congresso farsa». A differenza del segretario infatti il figlio di Bettino è antirenziano e guarda con simpatia al movimento di Rossi e Speranza.

Nencini preferisce puntare sul Pd, ma cerca allo stesso tempo di allargare il campo il più possibile, anche perché i socialisti da soli non supererebbero la soglia di sbarramento del 3% e rischierebbero di rimanere fuori dal Parlamento, dove già sono in numero esiguo. Nel 2013 infatti riuscirono a farsi eleggere solo in sette: quattro alla Camera e tre al Senato. Gli eletti a Montecitorio furono: Raffaele Di Gioia, Marco Di Lello, Pia Locatelli e Oreste Pastorelli. A Palazzo Madama invece lo stesso Nencini e  l’italo- brasiliano Fausto Guilherme Longo, eletto grazie al voto degli italiani all’estero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...